Cuffia dei Rotatori


Cosa è la Cuffia dei Rotatori

tendinite calcifica1La cuffia dei rotatori è un insieme di 4 tendini che originano dalla scapola e si portano alla testa dell’omero. Perché il nome “cuffia”? Se guardiamo la spalla da laterale, notiamo che i 4 tendini si attaccano l’uno accanto agli altri, ricordando appunto una cuffietta per capelli. Il compito principale della cuffia dei rotatori è quello di “fissare” la testa dell’omero (cioè l’osso del braccio), che ha una forma emisferica, sulla porzione più laterale della scapola, la glena, che ha forma concava, al fine di creare un fulcro, come i cardini di una porta.

 

 

 La Tendinopatia della Cuffia dei Rotatori

tendinite calcifica1Alcune volte questi tendini, come ogni altra parte del corpo, invecchiano, causando diversi fastidi: questa è la tendinopatia della cuffia dei rotatori. Il tendine della cuffia più frequentemente è interessato si chiama sovraspinoso. Può semplicemente degenerare, ma anche rompersi, parzialmente o totalmente. Perché questo accade? Le cause possono essere molteplici e non tutte chiare. Attività fisiche/sportive/lavorative pesanti, soprattutto se frequenti, sono molto dannose. Ma allo stesso modo, un’attività leggera “sbagliata” ripetuta nel tempo può causare gli stessi problemi. Un esempio? La sedia posizionata troppo in basso rispetto la propria scrivania di lavoro, costringe i gomiti a rimanere sollevati dal tavolo per molte ore tutti i giorni, di conseguenza la cuffia dei rotatori ad attivarsi senza sosta per lo stesso periodo.

 

 

La Comparsa

tendinite calcifica1E quando la malattia della cuffia compare? Innanzitutto chiariamo che, nonostante la malattia sia degenerativa, spesso la comparsa dei sintomi è improvvisa: un piccolo trauma o caduta non sono la causa del problema, semplicemente rompono l’equilibrio che fino a quel momento la spalla è riuscito a creare per andare avanti. È come se il trauma “risvegliasse” una situazione sopita, la classica goccia che fa traboccare il vaso, perché in realtà la degenerazione va avanti da mesi, se non anni. Tutti i dolori alla spalla sono legati alla cuffia dei rotatori? Quando un dolore alla spalla deve insospettire e fare pensare alla malattia da cuffia? Ovviamente il dolore da cuffia ha caratteristiche abbastanza tipiche. Il dolore che aumenta la notte è di certo un sintomo importante, così la difficoltà che aumenta in determinati movimenti: pettinarsi, farsi la barba, posare oggetti su scaffali alti (es. piatti), prendere il portafoglio dietro la schiena o allacciarsi/slacciarsi il reggiseno possono diventare vere e proprie imprese. La visita specialistica ed alcuni esami specifici, come ecografia muscolo-scheletrica, radiografia e risonanza magnetica, potrebbero essere necessari per il raggiungimento della diagnosi e per decidere il trattamento più opportuno. Quest’ultimo dipende da molti fattori, quali la gravità della situazione, l’età e l’attività svolta.