Frozen Shoulder - Spalla Congelata

Dottore ho la spalla congelata!!!

La “spalla congelata”

Come suggerito dal nome popolare questa patologia è caratterizzata dalla severa limitazione funzionale che blocca i movimenti della spalla al punto tale da sentirla “congelata”. Tale condizione, definita in termini più tecnici capsulite adesiva, è frequentemente associata a dolore persistente.

Da un punto di vista anatomopatologico, si assiste alla formazione di aderenze tra i capi articolari con tessuto fibroso che riduce la mobilità articolare. Si associa inoltre ad una riduzione del liquido sinoviale, il “lubrificante naturale”, che svolge fisiologicamente la funzione di nutrire i tessuti intrarticolari e permettere lo scorrimento reciproco tra le componenti dell’articolazione.

La causa della capsulite adesiva è al giorno d’oggi sconosciuta, anche se alcuni soggetti sembrerebbero essere più a rischio di svilupparla.

CAUSE DI CAPSULITE ADESIVA

Nella maggior parte dei casi la capsulite insorge in assenza di traumi o di cause identificabili. Tuttavia sono state identificate alcune caratteristiche dei pazienti che sembrerebbero essere associate ad una maggiore possibilità di sviluppare questa problematica

-Sesso e genere: la capsulite colpisce generalmente pazienti tra i 40 e i 60 anni, più frequentemente il sesso femminile

-Disordini endocrini: i pazienti diabetici sono stati identificati essere particolarmente a rischio nello sviluppare questa patologia. Tuttavia anche i soggetti affetti da disturbi della funzione tiroidea possono andare incontro a capsulite adesiva

-Pregressi traumi o chirurgia alla spalla: pazienti che vanno incontro a traumi della spalla o che vengono sottoposti ad interventi chirurgici sono a rischio di sviluppare una capsulite. Il rischio è tanto più elevato quanto più lungo è il tempo in cui la spalla viene immobilizzata.

-Altre condizioni sistemiche: alcune malattie come la cardiopatia cronica o il Morbo di Parkinson sono stati identificate un fattore di rischio per lo sviluppo di questa patologia.

GLI STADI DELLA CAPSULITE ADESIVA

La capsulite adesiva generalmente procede secondo uno schema prevedibile. Mediamente un paziente affetto da questa patologia avrà sintomi per 12-18 mesi alla spalla colpita. La buona notizia è che la fase più dolorosa di tutto il processo fisiopatologico è la prima, dopodiché si assiste ad un importante miglioramento della sintomatologia. Tuttavia ci vogliono diversi mesi, in alcuni casi anni, per ottenere la completa risoluzione.

TRATTAMENTO DELLA CAPSULITE ADESIVA

Il trattamento della capsulite adesiva si basa sul sollievo dal dolore associato ad uno specifico programma di riabilitazione. La maggior parte dei pazienti riesce ad ottenere miglioramenti, anche se la completa restituzione della funzione si può avere anche dopo mesi. In alcuni pazienti tuttavia il trattamento conservativo non risulta essere efficace, richiedendo l’intervento chirurgico. Il trattamento di scelta in questo caso è il release articolare artroscopico. Il release artroscopico, che altro non è che una rimozione in artroscopia delle briglie aderenziali, trova indicazione in quei rari casi in cui il trattamento medico e fisioterapico non hanno determinato un giovamento nel paziente. In caso di ricorso alla chirurgia, il punto cruciale è rappresentato da un programma riabilitativo precoce. Se questo non viene intrapreso nei tempi adeguati (entro 3-5 giorni dall’intervento), il rischio di recidiva è molto elevato

GUARIGIONE

La maggior parte dei pazienti colpiti da una capsulite adesiva possono esitare con lievi limitazioni nel range di movimento, anche a distanza di anni dall’episodio acuito. Fortunatamente questa limitazione è minima nella maggior parte dei casi e diagnosticata esclusivamente con un esame obiettivo molto accurato, non influendo però sulla vita di tutti i giorni del paziente. La stragrande maggioranza dei pazienti che sviluppa una capsulite adesiva tornerà alla normale vita quotidiana grazie alla semplice terapia medica associata a fisioterapia.

 

dott. Luca La Verde
+39 3381307625
Scuola di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia di Messina
Faculty Innovazione Tecnologica Società Italiana di Artroscopia (SIA)
Vice-Presidente Associazione Italiana Specializzandi in Ortopedia e Traumatologia (AISOT)